Diodia scandens-agente antimicotico in aumento

[ad_1]

Introduzione

Per la ragione che il tempo immemorabile, i nostri antenati in Africa sono stati impegnati nell'utilizzo della vegetazione e loro componenti completamente diversi per rimedio di varie malattie, oltre a per quanto per scopi pericolosi-che ricordano veleni. Tipicamente, la vegetazione è stata utilizzata in tutto il mondo in persone droghe e come cure native per malattie diffuse. La vegetazione medicinale in particolare è stata utilizzata per centinaia di anni come cure per i disturbi umani a seguito di essi comprendono elementi di valore terapeutico (okoli et al., 2009) persone droghe hanno dato origine a tecniche convenzionali di farmaci in disturbi vari. Diodia scandens SW ha un'enorme utilità e significatività (Essiett et al., 2011).

Descrizione

Basato su Essiett et al., (2010). Diodia scandens SW (Rubiaceae) è un'erba perenne sempreverde, che ha un'associazione di foglie alternate, il picciolo è corrente. Ha foglie composte, ovate a lanceolate in forma, venatura reticulare, completa in margine, il suo apice è acuto, la sua base è cuneato, ha pavimento glabro e la sua consistenza è charteceous. Diodia scandens SW ha una colorazione scura inesperta, insipido, inodore, e ha una imflorescenza solitaria. È un'erba straggling, che è stata utilizzata all'interno del sistema di farmaci dell'Africa occidentale. Ha enorme utilità e significato; intere componenti della vegetazione sono utili per curare varie malattie.

Si avvale di

Tipicamente, il valore medicinale vegetale consiste nel suo uso come antidoti (punture velenose, morsi, e così via.), antidolorifico, rimedio di malattie venerali e infezioni fungine cutanee e sottocutanee. Tuttavia, i componenti completamente diversi delle piante-linfa, foglia, gambo e radice, sono utilizzati per varie funzioni medicinali. La foglia è utilizzata per il trattamento di artrite, reumatismi, malattie parassitarie cutanee e sottocutanee, diarrea, dissenteria e anti-abortifacients; la foglia più radici sono utilizzati per Dropsy, gonfiori, edema, e gotta e come stimolanti lattanti; mentre la linfa è utilizzata per il trattamento di infezioni dell'orecchio, paralisi, epilessia, convulsioni, spasmi e problemi polmonari.

Proprietà fotochimiche

Negli ultimi anni, metaboliti vegetali secondari-spesso conosciuti come fotochimici sono stati ampiamente studiati per la sua efficienza come mediatori medicinali. La ricerca condotta su alcune vegetazione ha confermato che alcune piante comprendono molte sostanze che ricordano peptidi, tannini, alcaloidi, oli importanti, fenoli e flavonoidi, tra gli altri, che possono funzionare come fonti di produzione antimicrobica ( Okoli et al., 2009). D. scandens non comprende alcaloidi, flavonoidi, fobotannine e antrachinoni. Tuttavia, ha saponine, che hanno anti-infiammatori, anti-lieviti, anti-fungine, anti-parassitari, anti-tumore, azioni anti-virali e anti-abortifacienti sono stati attuali. I tannini, che hanno proprietà astringenti e detergenti, sono stati ulteriormente aggiornati e possono essere utilizzati per la diarrea. Basato su Essiet et al. (2011), la fotochimica dell'estratto di foglia ha rivelato la presenza di saponine, tannini, glicosidi cardiaci e assenza di flavenoides, phlobatannins, alcaloidi e antrachinoni.

Proprietà antimicrobiche

D. scandens ha inoltre proprietà antimicrobiche di cui molto non è solo identificato o documentato, ma. È utilizzato in alcune località in Nigeria per affrontare le infezioni fungine cutanee e sottocutanee. Il processo comprende spremendo la linfa da tutto l'impianto, appena raccolti e appli il fluido sui pori contaminati e la pelle con lo strofinamento. Se raggiunto incessantemente per About3-5days, l'impatto antimicotico è visto. Questo è d'accordo con la relazione di Essiett et al. (2011), che ha riconosciuto che in Nigeria, le foglie sono utilizzate per curare l'eczema-, che è un fungo un'infezione.

Conclusione

Tipicamente, la vegetazione è stata utilizzata in tutto il mondo in persone droghe e come cure native per malattie diffuse e vegetazione medicinale particolarmente è stato in uso per centinaia di anni come cure per disturbi umani a seguito di essi comprendono elementi di valore terapeutico. Diodia scandens SW ha un'enorme utilità e significatività (Essiett et al., 2011). I componenti completamente diversi della pianta Diodia scandens-linfa, foglia, stelo e radice, sono utilizzati per varie funzioni medicinali. La pianta non comprende alcaloidi, flavonoidi, fobotannine e antrachinoni tuttavia ha saponine, tannini e glicosidi cardiaci. La pianta ha proprietà Antifungini evidenti nel suo uso per il trattamento di infezioni fungine cutanbeous e sub-cutanee che ricordano l'eczema. Si suggerisce di ottenere un'analisi aggiuntiva sull'impianto per considerare correttamente le sue proprietà antibatteriche.

Riferimenti

AKAH, P.A., Okogun, J.I. e Ekpendu, T.O. (1993). L'antiedema e le azioni analgesiche dell'estratto di Diodia scandens in ratti e topi. Analisi di fitoterapia. Tol 7, preoccupazione quattro: 317-319.

Essiett, U.A., Bala, D.N. e Agbakahi, ja (2010). Ricerca Farmacognostica delle foglie e del gambo di Diodia scandens SW in Nigeria. Analisi degli studenti lirary, archivi di analisi scientifiche utilizzate. 2 (5): 184-198.

Okoli, R.I., Turay, A.A., Mensah, J. OK. e AIGBE, A.O. (2009). Proprietà fitochimiche e antimicrobiche di 4 erbe dello stato Edo, Nigeria. Relazione e parere. 1 (5): 67-73.

[ad_2]

Fonte di Tanimowo Omotola

Lascia un commento